Enciclopedia dell'Antiquariato-prima parte

Pubblicato Da: Antonino Ferrentino In: Antiquariato Su: Commento: 0 Colpire: 1567

La Città ideale - Piero della Francesca - tempera su pannello anno 1470 , Galleria Nazionale Urbino , Marche

Il nostro intento come appassionati e amanti dell'Antiquariato, è quello di offrire una guida di facile consultazione dei termini più usati nelle arti minori, per comprendere i tipi di materiale usato , le zone di produzione e di  apprezzare l'ingegno e la creatività di abili artigiani ed artisti.

Abattant -  nei mobili francesi, è il pannello frontale ad anta ribaltabile ( chiamato anche calatoia ) si veda anche secrètarie à abattant,ribalta.

Abete  -  nome di alberi della famiglia Pinacee. In Italia troviamo l'abete bianco e l'abete rosso. Viene usato nella costruzione di mobili decorati,che ne nascondono la superficie, quali gli impiallicciati, radicati,laccati,dorati e dipinti. Usato dagli ebanisti francesi per lavori d'intarsio e d'ebanisteria,per essere un legno dolce ed elastico,di colore biancastro

Abruzzi e Molise  -  mobile abruzzese di produzione rustica,risente delle influenze degli stili della Toscana,di Roma e Spagnola,pur mantenendo i suoi caratteri popolari. Costruito con legno di noce di grosso spessore e reso tipico con maniglie di ferro battuto.

Abtsbessingen  -  ceramica tedesca. Documenti risalenti al 1753,danno notizia,che ad Abtsbessingen,in Turingia intorno al 1739,vi era una produzione di maioliche, nella fabbrica fondata dal fratello del Principe di Schwarzburg. Tale produzione,fra le migliori in Germania,aveva come stemma un forcone,presente nello stemma Schwarzburg,e le iniziali del decoratore. La produzione, decorata in stile Barocco , Rococò e semplici soggetti cinesi,come fiori e padiglioni,è composta da vasi,zuppiere,scatole a forma di cane carlino,boccali cilindrici dipinti di vari colori a smalto.

Acacia  -  la famiglia degli alberi dell'Acaciacomprende circa seicento esemplari,duro e resistente,viene usato per la costruzione di mobili.

Acacia australiana  -  legno usato dagli ebanisti per intarsi,duro e odoroso,è di colore rossastro e violaceo.

Acagiù  -  Vedi acajou

Acajoù  -  termine francese per il legno di mogano e simili. Il suo colore va dal bruno giallastro al bruno rossastro,usato in ebanisteria fin dall'epoca Règence in Francia,era di gran moda nello stile Luigi XVI,Impero e Liberty.

Acanto  -  detto anche acanthus spinosus. L'albero dalle foglie grandi ed eleganti delle rive del mediterraneo,riprodotte in forma stilizzata,per decorare capitelli corinzi e mobili del Rinascimento. La foglia d'acanto,risulta essere il motivo ornamentale più usato fino alla fine del XVIII secolo,in Inghilterra e America,per tavoli e sedie.

Acciarino  -  congegno in acciaio o ferro,utilizzato sulle casse delle armi da fuoco portatili,per dar fuoco alla carica. Diffusosi fin dal XVI secolo,i più conosciuti acciarino sono quelli a miccia,a pietra,a ruota,a martellina.

Acciarino a pietra  -  Vedi fucile

Acciarino a ruota  -  congegno utilizzato nelle armi da fuoco portatili. Nato in Germania a Norimberga nel 1517,sostituì l'accensione a miccia. L'acciarino a ruota è costituito da una ruota scanalata d'acciaio,vicino allo scodellino. La ruota veniva carica a molla con una chiave,cosi come il cane,riempito di pirite di ferro,veniva abbassato mettendo in contatto i frammenti di pirite con la ruota,quindi, premendo il grilletto,la ruota girava producendo scintille che incendiavano la polvere,ottenendo lo sparo. 

Acero – ( legni ) il legno dell'acero comune viene usato in ebanisteria.Duro e di color rossastro con venature ondulate,viene anche chiamato testucchio,oppio o loppo. Molto usato nell'ebanisteria americana,e sopratutto nella Nuova Inghilterra,dove questo albero era molto diffuso.Utilizzato per costruire mobili di media qualità,è adatto, per la sua resistenza,a lavori di intarsio.

Acier Michel Victor – nacque a Versailles il 1736 e morì a Dresda il 1795.Scultore talentuoso,espresse le sue qualità presso la Manifattura di Meissen,fra il 1764 e il 1781.Specializzato in figure borghesi , bambini e allegorie.Gia membro dell'Accademia di Dresda nel 1780,diede un importante contributo alla produzione Meissen di quel periodo.

A' cornes - ( mobile francese ) la definizione di a' cornes,si usa per identificare le spalliere dei sedili o dei letti, ricurvi in avanti; a' croses quelle curve all'indietro.Questa tipologia è caratteristica dello stile Direttorio e Impero.

Acquaforte - ( arte ) questa tecnica d'incisione, si ottiene ricoprendo una lastra di rame con della cera o gomma e successivamente, affumicata con il fumo di alcune candele. Quindi si procede ad incidere con una punta sottile,il materiale a protezione della lastra ,dando vita ad un'immagine.

Acquamanille – brocca di metallo usata dal sec,XII al sec.XIV per lavarsi le mani,poteva avere forme fantastiche o grottesche di animali,esseri umani o edifici .

Acquasantiera – imitazione delle acquasantiere murali da chiesa.Potevano essere in stile e disegno diversi e in materiali quali l'oro,l' argento,la ceramica,il cristallo di rocca,la pietra.

Acquerello – metodo di pittura eseguita a velature con colori ad acqua. 

A crosses ( ebanisteria ) – termina usato per definire la forma di una spalliera con i montanti laterali incurvati all’indietro . Schienale tipico degli stili francesi Direttorio e Impero e di quelli inglesi Sheraton e Reggenza . 

Acroterio ( architettura classica ) – Piedistallo per figura o motivo ornamentale che corona il vertice e gli angoli del fronte di un tempio . Termine utilizzato anche per alla statua o ad altro elemento decorativo posto su di esso . 

Act of Parliament Clok  ( orologi inglesi ) – In origine questo nome fu utilizzato per una pendola a muro di scarso pregio , con una cassa semplice di legno contenente un pendolo e da un grosso quadrante di legno dipinto di nero con numerazione dorata . Il nome “Act of Parliament Clok  “ ossia “ pendola atto del Parlamento “ fu coniato nel 1797 in occasione di un decreto parlamentare che impose una tassa annuale di cinque scellini per ogni tipo di orologio . Tale decreto fu revocato nel 1798 per la sua impopolarità . Gli esemplari più antichi , venivano realizzati con materiali pregiati e rifiniti con maggior cura .

                                                                                                                                                   

                                                                                                                                              continua.....

a cura di Massimo Leporati

Commenti

Lascia il tuo commento